Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, continuando la navigazione, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Accetta Voglio saperne di più X
Esofago Pisa
Esofago Pisa
FAQ
home / attivitÓ
ATTIVITA' - Esofago Pisa
Consulti multidisciplinari per patologia neoplastica (GOM)

I medici del Centro Regionale di Riferimento per la Diagnosi e la Terapia delle Malattie dell'Esofago si riuniscono ogni lunedì pomeriggio presso l'Oncologia (edificio 22) dell'ospedale di Santa Chiara con i colleghi dell'Oncologia e della Radioterapia per discutere dei casi clinici di ogni singolo paziente. In questo modo il programma terapeutico è deciso in maniera collegiale in base all'età del paziente, all'eventuale presenza di comorbilità (diabete mellito, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie ecc.), alla stadiazione della malattia e alle preferenze del paziente. Tale tipo di approccio garantisce un percorso diagnostico-terapeutico condiviso, calibrato e centrato sulle necessità del paziente, cercando di ottenere la miglior possibilità di trattamento e cura.
I tumori squamosi dell'esofagotratto del tubo digerente compreso tra la faringe e lo stomaco. ╚ lungo circa 25 cm, largo 2, occupa la parte inferiore del collo (porzione cervicale), scorre verticalmente nel torace (porzione toracica), attraversa il diaframma, in corrispondenza dell'anello esofageo, e, dopo breve tratto (porzione addominale), sbocca nello stomaco, mediante un'apertura detta cardias. , infatti,  sono molto sensibili alla radioterapia associata alla chemioterapia, a tal punto, che in casi selezionati, ed in presenza di una risposta patologica completa (scomparsa della malattia a livello esofageo, confermata da biopsie multiple), possono rappresentare anche l'unica modalità di trattamento. Questo assume una rilevanza clinica soprattutto nei pazienti con comorbilità cardiologiche e respiratorie e per i quali l'intervento di esofagectomia rappresenterebbe un fattore di rischio. La chemioterapia e la radioterapia,  inoltre,  rappresentano le modalità di trattamento di prima linea nei tumori squamosi dell'esofagotratto del tubo digerente compreso tra la faringe e lo stomaco. ╚ lungo circa 25 cm, largo 2, occupa la parte inferiore del collo (porzione cervicale), scorre verticalmente nel torace (porzione toracica), attraversa il diaframma, in corrispondenza dell'anello esofageo, e, dopo breve tratto (porzione addominale), sbocca nello stomaco, mediante un'apertura detta cardias. cervicale, riservando alla chirurgia un ruolo di salvataggio (risposta patologica parziale o recidiva a distanza di tempo). Infine, la chemioterapia, associata in alcuni casi anche alla radioterapia,  giocano un ruolo di cruciale importanza anche negli adenocarcinomi dell'esofagotratto del tubo digerente compreso tra la faringe e lo stomaco. ╚ lungo circa 25 cm, largo 2, occupa la parte inferiore del collo (porzione cervicale), scorre verticalmente nel torace (porzione toracica), attraversa il diaframma, in corrispondenza dell'anello esofageo, e, dopo breve tratto (porzione addominale), sbocca nello stomaco, mediante un'apertura detta cardias. distale, della giunzione gastroesofagea e dello stomacotratto del tubo digerente che occupa gran parte dell'epigastrio e dell'ipocondrio sinistro, subito sotto il diaframma. nello st˛maco il cibo viene trasformato in una pasta semiliquida, detto chimo gastrico, che viene a piccole quantitÓ e a successivi intervalli passato nel duodeno in seguito all'apertura dello sfintere pilorico., essendo parte di trattamenti integrati preoperatori (neoadiuvanti) o postoperatori (adiuvanti). 

 

ISCRIVITI ALLA MAILING-LIST
Servizio riservato ai professionisti

Spuntare per avvenuta visione del documento
sulla Privacy e per autorizzare il trattamento ai dati
personali ai sensi dell´art. 13 del d.lgs. n. 196/2003
Codice in materia di protezione dei dati personali
ESOFAGO PISA PISA © 2012 / tutti i diritti sono riservati - info@esofagopisa.it
Realizzato da:

ZeroBlu

www.zeroblu.com